Tartufolin da Credaro


Tartufolin da Credaro


“Gnocchi invitanti e gustosi come caramelle, il cui nome, secondo la leggenda, risale al dolce preparato nel 1914 per la cena all’albergo Alpina, cui partecipò il ministro Luigi Credaro.”


Potrebbero interessarti
anche questi articoli
  • News – Lì Tea Gourmand

    News – Lì Tea Gourmand

    La Téa da Bepín da Clemént - Inciöi da Caśi da Severín Parcheggio Latteria – Ore 19:45 Parcheggio 3 Calcheira – Dalle 19:30 alle 19:50 La Téa da Róco da …
  • LI TEA GOURMAND

    LI TEA GOURMAND

    L’autunno, la stagione più magica dell’anno quando frutta, verdura e prodotti del sottobosco sono ancora baciati dal sole e regalano ai buongustai primizie eccellenti. I boschi si tingono di colori …
  • Misticanza di passione, allegria e gusto! Pt.3

    Misticanza di passione, allegria e gusto! Pt.3

    www.tomis.it ” La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella. “Fin da lontano mi sembra chiaro che alla …

Quando veniva preparata questa ricetta ?

I “Tartufolin da Credaro” insieme a “Lì Manzòla” erano dolci tipici di Carnevale, venivano appunto preparati il Giovedì Grasso ad oltranza per tutto il periodo della festa.

Chi era Luigi Credaro e quale il suo ruolo in questa storica ricetta ?

Luigi Credaro era un politico, filosofo e accademico italiano nato il 15 Gennaio 1860 a Sondrio. Questa antica ricetta prende il suo nome in occasione di una cena in suo onore tenuta nel 1914 all’Hotel Alpina. La storia narra che appunto in quella occasione, il ministro, fece arrivare a Livigno delle patate, siccome la natura del paesaggio ed il clima nemmeno quello aveva da offrire !! Proprio per questo motivo, quella sera venne preparato per lui questo dolce, delle palline dolci fritte che assomigliavano proprio a delle piccole patate !!

INFO

Dove trovare questa ricetta ?

È possibile trovare questa ricetta nel libro “LEINA DA SAOR” alla pag. 167 seguita poi da “Li maanzola” alla pag. 168.


Ti piace questo articolo?
Condividilo!